logo
Populate the side area with widgets, images, navigation links and whatever else comes to your mind.
18 Northumberland Avenue, London, UK
(+44) 871.075.0336
ouroffice@vangard.com
Follow us

La tradizione Inalpi inizia da lontano, nel 1800 in una vallata lecchese: la Val Sassina. La storia recente fissa invece la nascita di Inalpi, nel 1966 a Moretta (Cuneo). Un comune che fa parte della Riserva della Biosfera (MAB) tutelata dall’Unesco per le Ideali Condizioni ambientali, di vita e di sfruttamento delle Risorse naturali.
In questi oltre 50 anni Inalpi si è trasformata, si è innovata ed è arrivata ad essere, oggi, una delle principali realtà nazionali ed internazionali nell’ambito dell’industria lattiero casearia. Una crescita fatta di molti passaggi che hanno però sempre tenuto fede a un denominatore comune, i valori Inalpi che si riassumono in tre parole: Giusto, Buono e Sicuro.

Giusto

Il concetto di Giusto, è per l’azienda sinonimo di relazioni etiche e stabili con gli allevatori, con cui Inalpi ha sancito accordi chiari, attraverso contratti triennali che garantiscono la continuità del progetto nel tempo. Oltre ad aver elaborato, primo caso in Italia, in collaborazione con l’Università di Piacenza, l’indice di remunerazione del latte, un indicatore che garantisce trasparenza delle quotazioni e qualità del prodotto finale.
Ma Giusto è anche sinonimo di benessere animale e di gestione sostenibile degli allevamenti, condizioni necessarie per creare una rete di collaborazioni che consenta di ottenere una sempre maggiore qualità del prodotto finito. E propri nell’ambito della gestione del benessere animale, Inalpi e Ferrero hanno da tempo promosso un progetto di formazione e informazione sull’utilizzo corretto e consapevole degli antibiotici in ambito veterinario con specifico focus sui protocolli di trattamento delle vacche da latte, per costruire un cammino di qualità, di consapevolezza e di collaborazione che garantisce una sempre maggiore tutela del consumatore.

Buono

Buono, come il latte 100% Piemontese, Italiano con cui Inalpi produce tutti i propri prodotti. Latte proveniente da conferitori selezionati collocati tra le province di Cuneo, Torino e Asti, che aderiscono all’accordo di filiera corta e controllata, garantita e trasparente, per fornire una materia prima con parametri chimici e batteriologici migliori rispetto a quelli previsti dalla legge. Un latte che viene processato entro le 24 ore dal suo arrivo in azienda, 365 giorni all’anno, a garanzia di genuinità e freschezza.
Buono come un formaggino, che riporta alla memoria momenti legati all’infanzia: un alimento consumato, oggi come ieri, dai più piccoli ed acquistato dalle mamme. Il formaggino Bio Inalpi, prodotto unico, fatto solo con latte 100% alpino, piemontese, italiano.

Sicuro

Rispondere alle richieste di un consumatore finale sempre più informato e attento è uno degli principali obiettivi di Inalpi. E per questo Sicuro è più di un aggettivo, è una regola. Sicuro vuol dire considerevoli investimenti destinati ogni anno al settore analisi, attraverso l’incarico conferito a un laboratorio gestito da ente terzo Certificato UNI CEI EN ISO/IEC 17025.
Il latte della filiera Inalpi viene analizzato prima di essere accettato e dopo essere stato scaricato in azienda e su di esso vengono controllati 17.000 parametri al mese.

Il consumatore, il vero protagonista della storia e della tradizione Inalpi, diventa oggi attore principale, attraverso il progetto INALPITRACCIA: una mappa multimediale, disponibile sul sito www.inalpi.it/tracciabilita che garantisce la tracciabilità dell’intera filiera casearia, dalla stalla al prodotto finito: un percorso a cui ogni utente può accedere selezionando il codice del prodotto e il lotto indicati sul pack.

© Copyright 2018 – Prevenzione in Pediatria: modelli innovativi e partnership. Powered by Clickled Srls | P.IVA 11790120015